La Carica degli incompetenti

Trovo che la  polemica agostiana sul lauto compenso della neo capo di gabinetto del comune di Roma (193 mila euro) sia una prima, lampante prova, di quanto costi al cittadino avere un gruppo di incompetenti a gestire le istituzioni.

È infatti lapalissiano che se un sindaco è costretto a pagare così tanto il proprio City Manager il motivo è uno soltanto: il non riuscire a trovare nessuno che lo faccia a meno.

Viene quindi spontaneo chiedersi come mai, il prezzo di questa figura professionale sia così aumentato rispetto alle giunte precedenti (sembra che sotto il governo Marino lo stesso incarico fosse retribuito con un terzo dell’attuale stipendio).
Sarà forse perché gestire il  gabinetto di una giunta di allegri scappati di casa è un mestiere foriero di guai e difficolta? Sarà che le competenze necessarie a badare a una banda di dilettanti allo sbaraglio siano più costose di quelle per seguire chi la politica la fa di professione, e che a certe alte cariche ci giunge solamente dopo un lungo cursus honorum?

Dopo averci ampliamente dimostrato che la meritocrazia non è nelle corde grilline, arriva finalmente la conferma che politici non ci si improvvisa. Che se candidi persone a caso alla guida delle istituzioni e il tuo unico mantra è il risparmio dei soldi dilapidati dalla casta: beh, non è detto che quei soldi li risparmi.

Chi più spende meglio spende, indica la saggezza popolare. Ora abbiamo la prova, se mai ci fosse stato bisogno, che anche la politica funziona così.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...