Notizie dalla fine del mondo: la scienza dietro le lotterie miliardarie, bolle finanziarie, complottismi e tanta geopolitica

Tra gli eventi della settimana lo scoppio della bolla finanziaria e i rischi dell’espansione monetaria, le elezioni in Usa, il futuro delle auto senza pilota, il prezzo del greggio. Bonus track: i miliziani dell’Oregon si divertono con dildo e 55 galloni di lubrificante, Sean Penn ci parla di puzzette e narcotrafficanti, Ted Cruz crede di essere nel 1979.

Gioco d’azzardo, probabilità e Powerball sbancato negli Usa, con 1,6 miliardi di dollari come premio:
Powerball: tre vincitori, si divideranno 1,6 miliardi di dollari, Repubblica.it
La fortuna non esiste: la matematica contro il gioco d’azzardo, Francesco Cancellato su Linkiesta
Why Everybody Loses With the Powerball, Joe Carter su CapX.co

BONUS 1. Gli Usa bombardano a Mosul una postazione ISIS utilizzata come “centro finanziario” del gruppo, facendo saltare in aria milioni di dollari
U.S. bombs ‘millions’ in ISIS currency holdings, Barbara Starr per CNN

Bolla finanziaria. Dopo l’articolo del nostro Giovanni Vizzarri sui rischi delle politiche monetarie espansive, continuano gli approfondimenti sulla crisi finanziaria partita dalla Cina, tra svalutazioni e preoccupazioni legate alle crisi di liquidità.
Borse, se i mercati vogliono «sgonfiare la bolla», Alessandro Plateroti su Sole24Ore
A Federal Reserve Oblivious to Its Effect on Financial Markets, Martin Feldstein per WSJ
Tutti i danni collaterali delle scelte non convenzionali di mamma Fed. Spiegati, Econopoly Sole24Ore
Has ECB QE lifted inflation?, ZSOLT DARVAS per Bruegel
VIDEO: The Rise and Fall of the Chinese Economy, Tyler Cowen su Marginal Revolution
George Soros: Is this really 2008 all over again?, su The Economist
MacDonell on QE, John Cochrane sul blog The Grumpy Economist
Ecco come si è gonfiata la bolla dell’economia cinese, Guido Salerno Aletta su Formiche.net
The End of China’s Rise, Daniel Lynch su Foreign Affairs
Why China’s Market Crash Is So Unsurprising, Linda Yueh per Harvard Business Review

BONUS 2. Continua l’occupazione armata di un territorio federale dell’Oregon. La milizia, a corto di provviste, richiede rifornimenti sui social network. Riceve pacchi di dildo di ogni forma e dimensione. E del lubrificante. 55 galloni di lubrificante.
These buildings will never, ever return to the federal government, Joe Heim su The Washington Post
The Oregon ‘terrorists’ are really angry that people keeping sending them dildos in the mail, Bethan McKernan su Independent.uk
Someone has now sent the Oregon militia 55 gallons of lube to go with their dildos, Josh Barrie su Independent.uk

dildos
Un patriota non soddisfatto del regalo

USA 2016. Al centro della settimana troviamo i dibattiti dei partiti repubblicano e democratico e il discorso di Obama sullo stato dell’Unione. Gli exit poll danno il candidato democratico Bernie Sanders in netto vantaggio nei primi caucuses, in particolare nella fascia demografica giovanile.
The Beginning of a Goodbye to Obama, Vinson Cunnigham su The New yorker
The Obama Boom, Paul Krugman su NYT
This Republican Debate Was Nasty, Brutish and Long, John Nichols su The Nation
Sanders fa tremare la Clinton, Pietro Danna su Gli Stati generali

BONUS 3. Navi americane vengono tenute in custodia dall’Iran, il candidato alle primarie repubblicane Ted Cruz chiede la guerra quando la questione era già stata risolta:
US thanks Iran for swift release of 10 Navy sailors, BBC News
Republican Candidates Pretend We’re in the Midst of Iranian Hostage Crisis II, Jesse Walker su Reason

Petrolio. Focus su effetti e distorsioni del Brent sotto i 30 dollari al barile. In particolare risulta straniante mettere insieme il crollo del prezzo di un bene e l’aumento della sua disponibilità, nonostante il calo della produzione. Con qualche speranza per le rinnovabili, nonostante in alcuni casi le tecnologie a disposizione siano ancora immature:
Che mondo sarebbe con il petrolio a 20 dollari?, Vito Lops su Sole24Ore
Stock Prices Sink in a Rising Ocean of Oil, Clifford Krauss su NYT
SolarCity can’t shine without subsidies, Jillian Kay Melchior su CapX.co
Why Renewable Energy is Defying Gravity, Richard Martin per MIT Technology Review
Global slump will force UK factories into deeper recession, Peter Spence su The Telegraph

Driverless Cars. Dopo le auto a guida autonoma presentate al CES di Las Vegas (nella rassegna della scorsa settimana), si è ravvivato il dibattito inerente la regolamentazione e le responsabilità in caso di sinistri:
Self-Driving Cars Will Thrive With More Regulation, Megan McArdle su Bloomberg
Disruptive trends that will transform the auto industry, report di McKinsey & Company
The problem with self-driving cars: who controls the code?, Cory Doctorow su The Guardian
Self-driving cars can navigate the road, but can they navigate the law?, Russell Brandom su The Verge
The driverless, car-sharing road ahead, The Economist

Putin. Legami tra Religione e Geopolitica: l’appoggio del patriarca Kirill a Putin:
Putin ha un alleato in più nella guerra in Siria: il patriarca Kirill, Mario Spatuzzi sul Foglio

Iran. Entra in vigore il trattato anti-nucleare, con la cancellazione delle sanzioni internazionali e nuove opportunità di mercato:
Iran complies with nuclear deal, sanctions lifted, MAÏA DE LA BAUME su Politico
L’Iran è una miniera d’oro per le aziende italiane, Marina Forti per Internazionale
Benefits of Iran Sanctions Relief to Bypass Most U.S. Firms, Toluse Olorunnipa e Angela Greiling Keane su Bloomberg

Complottismi. Sul rapporto tra scienza e ideologia, tra Xylella, vaccini, pseudoscienza e allarmismi:
I mascariatori degli Ogm, Luciano Capone su Il Foglio
Un Paese che odia la scienza, Paolo Mieli sul Corriere
L’Italia ignorante e sospettosa, nemica della scienza, Dario Ronzoni per Linkiesta
La scienza di Xylella. Troppe domande senza risposta, Beatrice Mautino su LeScienze

Social inequality. Intervista a Glenn Loury, su ineguaglianze e capitale umano.
Interview with Glenn Loury, Douglas Clement per The Region, su FED Minneapolis

ISIS. Dopo gli attentati a Istanbul e Jakarta ritorna prepotente la tematica del terrorismo:
ISIS’ Social Contract, Mara Revkin su Foreign Affairs
How to Win the War on Terror, Hernando de Soto su Project Syndicate
Neglect may do what ISIS didn’t: breach Iraqi Dam, Michael R. Gordon su NYT

BONUS 4. Il narcotrafficante El Chapo viene catturato grazie a Sean Penn, che scrive un articolo di pessimo giornalismo investigativo. Non mancano riferimenti alle puzzette. O al suo pene.
Sean Penn Met With ‘El Chapo’ for Interview in His Hide-Out, Ravi Somaiya su NYT
El Chapo Speaks, Sean Penn per Rolling Stone
L’intervista di Sean Penn a El Chapo, il Post

Italia e prevenzione. Un rapporto in crisi quello col profilattico, con conseguente aumento della diffusione delle malattie veneree.
Agli italiani non piace il profilattico, Lorenzo Di Pietro e Francesca Sironi per Repubblica

Diesel-gate.Nuovi problemi per Volkswagen e informazioni sul probabile coinvolgimento di Renault nello scandalo sulle emissioni truccate. Enorme l’effetto dello scandalo sulle vendite di VW, che a dicembre 2015 vede calare (sui dati di dicembre 2015) la propria quota di mercato del 2,5%.
Renault, un nuovo Dieselgate?, Fabrizio Patti su Linkiesta
VW trails rivals as Europe sales rise 16% in December, autonews.com
Volkswagen’s diesel fix plan rejected by California regulators, autonews.com

Polonia. Aperta l’indagine UE sul rispetto dello stato di diritto in Polonia:
Is Poland a failing democracy?, Politico.eu

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...