Uber amico del popolo

Storia: fine serata all’ex Spazio Ansaldo di Milano, pioggia a catinelle, tre del mattino. Enjoy troppo lontana/app non funzionante: resta da chiamare il taxi. Dieci minuti di attesa per il centralino, dieci minuti di attesa per il taxi, dieci/quindici minuti di corsa e  venti euro di spesa (strade deserte, eh, mica il traffico di punta). 20 euro. 20 maledettissimi euro. E tutto questo perché ho avuto l’accortezza di attaccarmi al telefono del radiotaxi un minuto prima che la folla si riversasse fuori in strada e rimanessi definitivamente a piedi. Continua a leggere “Uber amico del popolo”

Annunci

Perchè è necessario il trotskismo della Leopolda

La gestazione della riforma costituzionale segna un punto di non ritorno. Su una questione di massima importanza (almeno per i partiti!) le opposizioni hanno deciso di non giocarsela. I salviniani sono i più coerenti e fanno muso duro sempre e comunque, i grillini paiono furbi ma “vincono poi”, i berluscones faccio già fatica a rintracciarli nel cantuccio di pagina 15 del Corsera (gentile concessione di Marina in CdA) per capirci qualcosa. Alla fine, irrompe Renzi, trova l’accordo intra moenia e rompe le acque: muore il bicameralismo imperfetto, nasce una nuova Repubblica (forse). Continua a leggere “Perchè è necessario il trotskismo della Leopolda”