Una narrazione ci salverà

Domani è un altro giorno.

Nelle cancellerie europee si trattiene il fiato aspettando i contraccolpi del disastroso negoziato greco, il mondo attende, in silenzio, non per capire se la Grecia dichiarerà o meno il default, neanche per vedere se Alexis Tsipras riuscirà a portare a casa uno straccio di aiuto dopo tanto scalpitio, no: il mondo attende per capire se l’Europa come entità politica e geopolitica avrà ancora rilevanza, sarà capace di darsi una politica comune e di stabilizzare una crescita debole e disomogenea.

Qualcuno notava l’ironia che ne deriverebbe dell’espulsione dall’Europa del Paese che le ha dato il nome. Qui sul blog rabbrividisco pensando che un continente incapace di risolvere una crisi tutto sommato locale, piccola, non facile certamente, ma neanche impossibile, dovrebbe affrontare il ruolo che le è proprio, centro nevralgico fra le Russie, l’Atlantismo e il Mediterraneo. Neanche più Romano Prodi ci crede: siamo senza esercito, senza politica comune, senza idea, senza statisti. Siamo potenzialmente un nulla, un nulla molto ricco, senza dubbio, ma un nulla che rimane tale sino a quando qualcun altro prenderà il nostro posto, lasciandoci cullare nella dorata decadenza che ha toccato ogni Impero dall’inizio della storia a oggi.

Abbiamo bisogno di una narrazione, una vera narrazione nuova, politica, culturale, che ci tiri fuori dal pantano e ci mostri l’Europa per quel che è: una patria di diritti, di libertà individuali ed economiche, una potenza mondiale capace di stabilire equilibri tra vicini e regioni confinanti. Sono stanco del verbo stantio di chi ha inondato le nostre menti di angosce e pessimismo, sono stanco dei vittimismi e delle ritorsioni. L’Europa è una, e come una affronterà la storia.

Discorso trito e ritrito, ne sono consapevole, ma di Europa si vive o si muore, e io preferisco viverci.

Annunci

Un pensiero su “Una narrazione ci salverà

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...